Cucina in finta muratura Carlotta

Cucina Carlotta è una cucina molto versatile che esprime la dinamicità della natura, che ricorda due scoiattolini che si rincorrono fra gli alberi e giocano sereni. Ricorda il sole primaverile che si staglia nel cielo azzurro senza nuvole in vista, che si intrufola fra i rami del bosco e si posa sulle foglie creando inattese nuance di colore. Come tutte le cucine in finta muratura è luminosa, spaziosa e molto attrezzata. Cucina Carlotta sarà in grado di regalarvi momenti indimenticabili in compagnia di tutta la famiglia o con gli amici, momenti in cui si vive nella gioia e nella bellezza di rapporti autentici. La grande cappa in stile rustico domina l’angolo della cucina, rendendo l’ambiente caldo e familiare. Su di essa sarà possibile appendere, come ci mostra la foto a fianco, delle pentole in rame, quelle appunto che si utilizzavano una volta e che si appendevano sul muro o sull’isola. Il rame è un materiale che si addice allo stile rustico, è caratterizzato da un’ineguagliabile eleganza e ha una forte potere decorativo in grado di impreziosire l’ambiente. A destra e a sinistra della cappa, pensili in vera essenza di castagno, noce o rovere, che donano vita e calore alla cucina. Le vetrinette sono costituite da preziosi vetri artistici rilegati in piombo e ricordano il gusto delle cucine di una volta, quando la nonna, matriarca della famiglia, ci invitava a prendere un thè accompagnato dai gustosi biscotti di meliga. Dietro le vetrinette si stagliava il servizio bello, quello in ceramica, con le tazze e la teiera coordinata adatto per gustare una bevanda calda durante i lieti pomeriggi della domenica, quando la campagna si riposava dal lavoro nei campi e dopo la festa del sabato.
Altro elemento molto importante in questa radiosa cucina è il putagé. Il putagé è una stufa a legna che permette di riscaldare l’ambiente e di cuocere sulla piastra in ghisa gli alimenti e le bevande, lentamente, mentre le braci si consumano. Sul piano di ghisa diverse aperture circolari, chiuse da cerchi sovrapposti di diametro via via minore, che permettevano nel passato di inserire le pentole a contatto con il fuoco. Sopra il putagé, i “fujòt”, pentole in terracotta, per cucinare cibi della tradizione che si cuociono lentamente mentre la famiglia si riunisce intorno al tavolo circolare di vera essenza di castagno, aspettando con gioia il pranzo e intanto incline a chiacchierare, a condividere pensieri ed emozioni, riscaldata dal calore della stufa a legna.
Intorno al tavolo le sedie coordinate, molto rustiche, fatte di legno e paglia rilegata a mano che ci riporta indietro nel tempo al momento della trebbiatura nelle campagne quando i contadini separavano i chicci di grano dalla pula, con il carreggiato chiamato da loro anche zercia (dal nome dell’attrezzo utilizzato) o con il calpestio degli animali o con lo sfregamento di una pietra.
Cucina Carlotta, come tutte le cucine in finta muratura di Fonte del Rustico è realizzata con la parte più resistente e preziosa del legno, il massello. Il massello a sua volta viene ricavato dal durame, che si trova nella profondità del tronco dell’albero e che ne costituisce la parte più antica.

 

Tecniche costruttive

Sono i nostri maestri artigiani che lavorano il legno con tecniche antiche, tramandate di generazione in generazione, che rendono le cucine molto resistenti nel tempo e molto calde. Stiamo parlando degli incastri a coda di rondine che grazie all’incrociarsi di parti sporgenti (maschi o tenoni) e parti vuote (femmine o mortase) donano particolare resistenza ai mobili nei confronti di possibili sollecitazioni esterne. In questo modo armadi, cassetti e scaffalature potranno durare molto di più nel tempo, accompagnando le giovani coppie dal matrimonio fino alla vecchiaia e potranno essere utilizzate anche dai loro figli. Stiamo parlando anche delle finiture in gommalacca, prodotta da un insetto della Thailandia che crea un polimero naturale modellabile una volta riscaldato che, disciolto nell’alcool o in acetone, si trasforma in un rivestimento molto utile per dare quel tocco di irresistibile lucentezza al legno. Questa nobile e antica tecnica chiamata finitura a tampone ma anche a stoppino, richiede la maestria di un sapiente artigiano e molto tempo a disposizione. Tra una passata di gommalacca e la successiva è possibile che passino più giorni, e per raggiungere un grado soddisfacente di lucentezza è importante che la gommalacca sia stesa per circa 4 o 5 volte.
E’ la Natura la fonte di ispirazione e la maestra dei nostri artigiani, ed è proprio lei a rivivere e mutare nel tempo attraverso le composizioni in legno massello che nascono dalle loro mani esperte.
Cucina Carlotta è l’amica fedele che vi accompagna per l’intero arco della vostra vita diventando l’ambientazione dei vostri giorni: sorridendo con voi nei giorni felici, confortandovi nei giorni tristi. Come tutte le cucine in finta muratura, può essere modificata nel tempo e può essere spostata in un altro ambiente nel caso di trasloco.
Cucina Carlotta è completamente personalizzabile. Attraverso il lavoro di esperti architetti e designer, sarete seguiti in ogni momento, dal progetto alla realizzazione. Il progetto viene eseguito a mano su carta, in linea con la tradizione e i mobili vengono realizzati seguendo disegni antichi di arredo autentico o iconografie di un tempo. Trompe l’oeil, vetrinette artistiche, pomelli di ogni materiale, piastrelle di forma e colore personalizzabili, sono solo alcuni degli elementi che potrete decidere di inserire nella vostra cucina dei sogni. Una cucina che verrà studiata per essere inserita perfettamente nel vostro ambiente. Fonte del Rustico ama i propri clienti a tal punto da essere disponibile anche negli orari e nei giorni di chiusura del negozio perché per noi lavorare è una passione, la realizzazione delle nostre cucine in finta muratura è il nostro pane quotidiano, i rapporti umani sono la nostra linfa vitale. Prima di realizzare il progetto il nostro staff sarà disponibile per un sopralluogo in modo da consigliarvi la cucina che più vi si addice. Non esitate quindi a contattarci.